• Accreditato da

Presentazione

La farmacia, per la sua posizione sul territorio, sarà sempre più al centro della relazione con il cittadino, aiutandolo, in patologie come il diabete ad esempio, a seguire le indicazioni mediche anche attraverso le appropriate autoanalisi. Il farmacista, con la sua competenza professionale, integrata dai servizi che offre, può intervenire in modo molto attivo nella valutazione e nel trattamento di alcune condizioni e disturbi spesso “orfani” del medico (artrite non complicata, sovrappeso, meteorismo, colite e stipsi non ostinata, solo per fare qualche esempio). Inoltre può essere al centro di quella formazione culturale dei cittadini che porta a una vera prevenzione primaria attraverso il suggerimento nutrizionale, lo stimolo a cambiare stile di vita e il suggerimento di integratori idonei.

L’infiammazione è esperienza di tutti, tanto che i farmaci antinfiammatori sono i farmaci numericamente più venduti al mondo.

Per gli ultimi 60 anni gli unici indicatori studiati sono stati VES e PCR ma oggi sono a disposizione strumenti di valutazione e autovalutazione più evoluti che consentono anche in farmacia di misurare il livello di citochine infiammatorie e di orientare di conseguenza le indicazioni nutrizionali adeguate. BAFF (B Cell Activating Factor) e PAF (Platelet Activating Factor), inizialmente studiati a proposito della celiachia e dell’intolleranza al glutine non celiaca, sono oggi (grazie anche ai lavori di Lied) tra i possibili strumenti di identificazione della infiammazione correlata al cibo.

Per capire quanto possa espandersi l’azione del farmacista attraverso questo tipo di analisi, basti pensare all’artrite, al colon irritabile e all’asma e alla loro possibile azione di controllo di tipo alimentare, come suggerito dai lavori che saranno descritti nel corso, e alla loro diffusione. 

Il consiglio esperto del farmacista può e deve intervenire nella confusione che spesso regna tra il pubblico sul rapporto tra allergie, intolleranze e malattia. Attraverso un’analisi di infiammazione alimentare si supera la definizione ormai obsoleta e spesso mal gestita di “intolleranze alimentari” e si entra in un mondo, quello della infiammazione da cibo, dove si possono misurare dati analitici e dare risposte certe alle richieste dei cittadini.

Questa corretta premessa scientifica, affiancata dalla lettura dei profili anticorpali nei confronti degli alimenti, la cui innovativa interpretazione deriva da ricerche effettuate negli ultimi anni, consente al farmacista di dare suggerimenti su questo tipo di temi (che verranno discussi nel corso) e di svolgere la funzione di educatore sanitario, orientando la prevenzione di molte malattie attraverso semplici suggerimenti alimentari.

Poiché BAFF è stato recentemente definito come una citochina che induce direttamente resistenza insulinica, lo studio delle citochine infiammatorie è ovviamente anche correlato agli aspetti legati all’induzione di malattie metaboliche e di obesità. Per questo il farmacista deve conoscere alcune modalità alimentari attualmente diffuse nel pubblico (che verranno descritte nel corso), per potere dare indicazioni corrette. Verranno stimolata la conoscenza degli effetti metabolici di cibi ad alto o basso indice glicemico e carico glicemico, o di pratiche come la valorizzazione della prima colazione, di recente verificata anche a livello scientifico. Il corso si prefigge di toccare anche questi temi per rendere completa l’azione di supporto a molti disturbi e aiutare la prevenzione di molte malattie metaboliche che il farmacista può mettere in atto attraverso il monitoraggio e l’interpretazione di alcuni parametri emato-chimici e metabolici, integrando la sua attività con quella del medico curante.

Programma

Programma

1.   L'INFIAMMAZIONE: ESPERIENZA COMUNE (Video)

• L'infiammazione è un'esperienza di tutti: sovrappeso, forme artritiche non complicate, invecchiamento precoce, gonfiore degli arti, meteorismo e molte forme di colite sono disturbi direttamente collegabili a stati di infiammazione, così come gli anti-infiammatori sono i farmaci numericamente più venduti al mondo (antidolorifici, anti-artritici, antipiretici).

• Vengono descritti molti dei disturbi correlabili all’infiammazione e chiarita l’importanza attuale delle citochine infiammatorie nello stato di salute, per la loro azione non solo infiammatoria ma di segnale, condizionante attività metaboliche, biochimiche, ormonali.

2.   DESCRIZIONE DELL’INFIAMMAZIONE DA CIBO (Documento)

• Cos’è l’infiammazione da cibo

3.   CONNESSIONE TRA STATI INFIAMMATORI E MALATTIE DEGENERATIVE, CON NECESSARIO RIFERIMENTO AGLI STUDI RECENTI SU INFIAMMAZIONE E ANGIONEOGENESI TUMORALE (Documento)

• Infiammazione e malattie degenerative, con le ultime ricerche scientifiche (2015)

4.   BAFF E PAF: IL RUOLO DELLE CITOCHINE INFIAMMATORIE (Video)

• A lungo VES e PCR sono stati gli unici indicatori di infiammazione utilizzati in ambito clinico; la ricerca immunologica più recente ha portato alla scoperta di nuove e importanti citochine infiammatorie, di cui BAFF e PAF rappresentano un esempio specifico, che possono diventare nuovi strumenti di identificazione dell'infiammazione correlata al cibo.

5.   COME È EVOLUTA LA INDICAZIONE ORMAI OBSOLETA DI “INTOLLERANZA ALIMENTARE” VERSO LA NUOVA CONCEZIONE DI INFIAMMAZIONE CORRELATA AL CIBO, PASSANDO DA UN FENOMENO SPESSO CONFUSO AD UNA DEFINIZIONE SCIENTIFICA (Documento)

• Evoluzione: dalle ormai obsolete intolleranze alla infiammazione da cibo

6.   PROFILO ALIMENTARE PERSONALE E GRANDI GRUPPI ALIMENTARI (Video)

• L'analisi delle Immunoglobuline G e la lettura dei profili anticorpali nei confronti degli alimenti, con l'interpretazione innovativa derivata dalla ricerca e dalle definizioni di Finkelman, Ligaarden, Ferrazzi permette di individuare per ciascuno di noi un Profilo Alimentare Personale entro il quale inscrivere le reattività nei confronti degli alimenti, raggruppati in "cluster epidemiologici": i Grandi Gruppi Alimentari, così come identificati dagli studi epidemiologici della Duke University (USA)

7.   NOTAZIONE STORICA: QUALCHE NOTAZIONE SUI VECCHI TEST NON CONVENZIONALI USATI IN PASSATO (Documento) 

• Storia e conoscenza dei vecchi test non convenzionali

8.   CELIACHIA, GLUTEN SENSITIVITY E COLON IRRITABILE (Video)

• Reazioni diverse da quelle di tipo allergico correlate al glutine, e diverse dalla celiachia, sono sempre più diffuse nella popolazione. Queste forme di intolleranza al glutine non celiaca sono il risultato di infiammazione da cibo. Ne vengono discussi gli aspetti scientifici e documentali

9.   CHIAREZZA SULLA DIVERSITÀ TRA REAZIONE AL LATTOSIO E REAZIONE ALLE PROTEINE DEL LATTE (Documento)

• Differenza tra reazione al lattosio e alle proteine del latte

10.    DOCUMENTAZIONE SULLE DIVERSE INDICAZIONI ALL’USO DELL’AVENA DALLE ASSOCIAZIONI CELIACI DI TRE DIVERSI STATI EUROPEI. VALUTAZIONE E INDICAZIONI PRATICHE PER IL FARMACISTA (Documento)

• Uso dell’avena in caso di reazione al Glutine

11.    IL RUOLO CENTRALE DEL FARMACISTA (Video)

• Il farmacista, con la sua competenza professionale, integrata dai servizi che offre, può intervenire in modo molto attivo nella valutazione e nel trattamento di alcuni di questi disturbi, fornendo ricette e indicazioni di supporto alla cura. Nel modulo vengono anche indicati molti aspetti pratici legati alla conoscenza di integratori che intervengono efficacemente nel processo di modulazione dell’infiammazione. Inoltre sono indicate alcune delle possibilità integrative con servizi di monitoraggio e di assistenza già esistenti in farmacia.

12.    USO DEGLI ENZIMI NEI PROCESSI DIGESTIVI E CONNESSIONE CON L’IMMUNITÀ (Documento)

• Enzimi e alimentazione

13.    GLI OLI NELL’ALIMENTAZIONE: PROCESSI DI COTTURA E TRASFORMAZIONE DEGLI OLI ANCHE IN CONNESSIONE CON LE CRESCENTI REAZIONI AL NICHEL (Documento)

• Oli buoni e cattivi: metodi di cottura e reazioni al Nichel

14.    USO DELLE BILANCE IMPEDENZIOMETRICHE E DEL CENTIMETRO PER MONITORARE IL CONTROLLO DELLA FORMA FISICA E DEL PESO (Documento)

• Uso delle bilance e del centimetro e integrazione con altri esami

15.    INDICAZIONI NUTRIZIONALI DI BASE (Video)

• È importante che il farmacista possa consigliare modalità alimentari utili a supportare il controllo dell'infiammazione e degli effetti metabolici: l'importanza della prima colazione l'assunzione, prima di ogni pasto, di frutta o verdura (crudo, vivo, colorato) per sviluppare tolleranza alimentare; così come è importante che conosca le indicazioni dietetiche più comuni e diffuse; viene proposta una carrellata conoscitiva toccando i punti critici e quelli positivi di alcuni regimi alimentari diffusi tra la popolazione italiana. In particolare si fa riferimento al cambiamento delle piramidi alimentari del 2011 che ha ridistribuito i valori di relazione tra proteine e carboidrati nella composizione del singolo piatto e si descrive con attenzione il concetto di indice glicemico e di carico glicemico

16.     TECNICHE DI PREVENZIONE: L’USO DEI PANALLERGENI DI FRUTTA E VERDURA PER MANTENERE LA TOLLERANZA   (Documento)

• Crudo vivo e colorato per stimolare i panallergeni

17.    BILANCIAMENTO DELLE PROTEINE NEL PIATTO: INDICAZIONI DELL’OMS (Documento)

• Indice glicemico e bilanciamento delle proteine

Informazioni

Obiettivo formativo

18 - Contenuti tecnico-professionali (conoscenze e competenze) specifici di ciascuna professione, di ciascuna specializzazione e di ciascuna attivita' ultraspecialistica. Malattie rare

Mezzi tecnologici necessari

Minimo standard di connessione: Internet ADSL

Browser richiesti: Internet Explorer 8 oppure Google Chrome oppure Firefox

Strumenti: PC o smarphone o tablet

Procedure di valutazione

Test finale con 24 domande a scelta quadrupla con una sola risposta esatta. Come richiesto dal Ministero della Salute, sarà prevista la variazione casuale ma sistematica dell’ordine dei quesiti e dell’ordine delle risposte esatte.

Prerequisiti cognitivi

Conoscenza non superficiale dei prodotti destinati all’integrazione alimentare con particolare riferimento a integratori che intervengono efficacemente nel processo di modulazione dell’infiammazione.

Saranno molto utili preconoscenze consistenti di malattie legate alle intolleranze alimentari.

Infine possono essere utili conoscenze sui parametri principali di valutazione dell’infiammazione come la VES o la PCR.

Descrizione modulo formativo

Il corso è articolato in più moduli, logicamente e conseguenzialmente collegati tra loro.

Ogni modulo formativo prevede il sincrono di alcuni video con le slide che risultano, quindi, direttamente commentate dal relatore.

Collegati ai singoli moduli vi sono poi documenti da scaricare che completano, anche con rimandi su un sito web specifico, la trattazione specifica.

NON è consigliabile seguire un iter diverso.

E' possibile scaricare tutte le relazioni e i documenti specifici che sono parte integrante del corso stesso.

Responsabili

Responsabile Scientifico

  • AS
    Dott. ATTILIO FRANCESCO SPECIANI
    - Specialista in Allergologia e Immunologia clinica - Docente di nutrizione per Medici e Farmacisti

Docente

  • AS
    Dott. ATTILIO FRANCESCO SPECIANI
    - Specialista in Allergologia e Immunologia clinica - Docente di nutrizione per Medici e Farmacisti

Elenco delle professioni e discipline a cui l'evento è rivolto

Medico chirurgo

  • Allergologia ed immunologia clinica
  • Anatomia patologica
  • Anestesia e rianimazione
  • Angiologia
  • Audiologia e foniatria
  • Biochimica clinica
  • Cardiochirurgia
  • Cardiologia
  • Chirurgia Generale
  • Chirurgia Maxillo-facciale
  • Chirurgia pediatrica
  • Chirurgia plastica e ricostruttiva
  • Chirurgia toracica
  • Chirurgia vascolare
  • Continuita assistenziale
  • Cure Palliative
  • Dermatologia e venereologia
  • Direzione medica di presidio ospedaliero
  • Ematologia
  • Endocrinologia
  • Epidemiologia
  • Farmacologia e tossicologia clinica
  • Gastroenterologia
  • Genetica medica
  • Geriatria
  • Ginecologia e ostetricia
  • Igiene degli alimenti e della nutrizione
  • Igiene, epidemiologia e sanita pubblica
  • Laboratorio di genetica medica
  • Malattie dell'apparato respiratorio
  • Malattie Infettive
  • Malattie metaboliche e diabetologia
  • Medicina aereonautica e spaziale
  • Medicina del lav. e sicurez. degli amb. di lav.
  • Medicina dello sport
  • Medicina di comunita'
  • Medicina e chirurgia di accettaz. e di urgenza
  • Medicina fisica e riabilitazione
  • Medicina generale (Medici di famiglia)
  • Medicina interna
  • Medicina legale
  • Medicina nucleare
  • Medicina termale
  • Medicina trasfusionale
  • Medicine alternative
  • Microbiologia e virologia
  • Nefrologia
  • Neonatologia
  • Neurochirurgia
  • Neurofisiopatologia
  • Neurologia
  • Neuropsichiatria infantile
  • Neuroradiologia
  • Oftalmologia
  • Oncologia
  • Organizzazione dei servizi sanitari di base
  • Ortopedia e traumatologia
  • Otorinolaringoiatria
  • Patologia clinica
  • Pediatria
  • Pediatria (pediatri di libera scelta)
  • Privo di Specializzazione
  • Psichiatria
  • Psicoterapia
  • Radiodiagnostica
  • Radioterapia
  • Reumatologia
  • Scienza dell'alimentazione e dietetica
  • Urologia

Veterinario

  • Igiene degli allev. e delle prod. zootecniche
  • Igiene prod. trasf. commercial. conserv. e tras.
  • Sanita animale

Odontoiatra

  • Odontoiatra

Farmacista

  • Farmacia Ospedaliera
  • Farmacia territoriale

Chimico

  • Chimica analitica

Biologo

  • Biologo

Fisico

  • Fisica sanitaria

Psicologo

  • Psicologia
  • Psicoterapia

Assistente sanitario

  • Assistente sanitario

Dietista

  • Dietista

Fisioterapista

  • Fisioterapista

Educatore professionale

  • Educatore professionale

Igienista dentale

  • Igienista dentale

Infermiere

  • Infermiere

Infermiere pediatrico

  • Infermiere pediatrico

Logopedista

  • Logopedista

Ortottista/Assistente di oftalmologia

  • Ortottista/Assistente di oftalmologia

Ostetrica/o

  • Ostetrica/o

Podologo

  • Podologo

Tecnico della riabilitazione psichiatrica

  • Tecnico della riabilitazione psichiatrica

Tecnico sanitario laboratorio biomedico

  • Tecnico sanitario laboratorio biomedico

Tecnico sanitario di radiologia medica

  • Tecnico sanitario di radiologia medica

Tecnico audiometrista

  • Tecnico audiometrista

Tecnico audioprotesista

  • Tecnico audioprotesista

Tecnico della prev. nell'amb. e luoghi di lav.

  • Tecnico della prev. nell'amb. e luoghi di lav.

Tecnico di neurofisiopatologia

  • Tecnico di neurofisiopatologia

Tecnico ortopedico

  • Tecnico ortopedico

Terapista della neuro e psicomot. dell'eta ev.

  • Terapista della neuro e psicomot. dell'eta ev.

Terapista occupazionale

  • Terapista occupazionale

Tecnico della fisiop. cardioc. e perf. cardiov.

  • Tecnico della fisiop. cardioc. e perf. cardiov.

Altro (non ECM)

  • Altro (non ECM)
leggi tutto leggi meno