• Accreditato da
  • Partner

Presentazione

La scarsa aderenza alle prescrizioni del medico è la principale causa di mancata efficacia delle terapie farmacologiche a cui si associa un aumento degli interventi di assistenza sanitaria, della morbilità e della mortalità, rappresentando un danno per i pazienti, il sistema sanitario e l'intera società.

 

I pazienti con fibrillazione atriale (FA), che interrompono la loro terapia DOAC o non la seguono in modo ottimale, hanno un rischio significativamente maggiore di eventi cardiaci e cerebrovascolari maggiori o morte, rispetto ai pazienti che sono aderenti al trattamento. In Italia sono più di 157mila i pazienti con scarsa aderenza.

 

Nell'ampia gamma di strategie da attuare per migliorare l'aderenza terapeutica possiamo annoverare:

  • la comunicazione efficace e rapporto di fiducia tra medico e paziente;
  • il ruolo attivo del paziente: comprensione e condivisione della terapia;
  • l'importanza dell'aderenza alla stessa, attraverso informazioni chiare, complete e comprensibili fornite al paziente dal medico e dal farmacista.
  •  

Inoltre nell’ambito delle terapie cardiovascolari per lo Scompenso Cardiaco, la Titrazione dei farmaci betabloccanti spesso non viene effettuata in modo ottimale: si stima che più della metà di pazienti che assumono un betabloccante non raggiungano la dose massima tollerata e rimangano al dosaggio prescritto dopo la dimissione ospedaliera.

 

Il ruolo del farmacista può essere determinante nel counseling con il paziente affetto da patologie quali lo scompenso cardiaco la fibrillazione atriale per aiutare il paziente a seguire al meglio la terapia migliorandone quindi gli outcome clinici.

Programma

Programma

 

1.

 ADERENZA TERAPEUTICA NELLA PRATICA CLINICA

  • Rischio tromboembolico nella fibrillazione atriale non valvolare: scelta ragionata della terapia anticoagulante
  • Appropriatezza e aderenza nella terapia antitrombotica della fibrillazione atriale non valvolare

  

 

DOTT. SSA MARINA L. ALIMENTO

2.

TITRAZIONE FARMACI CARDIOVASCOLARI

  • Scompenso cardiaco e…

 

PROF. PIERGIUSEPPE AGOSTONI

 

3.

APPROPRIATEZZA TERAPEUTICA: COME VALUTARE LA TITRAZIONE NELLA TERAPIA DELLO SCOMPENSO CARDIACO

PROF. PIERGIUSEPPE AGOSTONI

4.

SCENARIO ED EVOLUZIONE DEL MERCATO DELLA FARMACIA

 

DR. GIORGIO CENCIARELLI

 

5.

L’ADERENZA ALLA TERAPIA ALL’INTERNO DELLA FARMACIA DEI SERVIZI

 

DR. GIORGIO CENCIARELLI

 

6.

RILEVANZA DELLE INTERAZIONI FARMACO-FARMACO NELLA TERAPIA CARDIOVASCOLARE

 

PROF. DIEGO FORNASARI

 

7.

APPROFONDIMENTI:

  • The 2018 European Heart Rhythm Association Practical Guide on the use of non-vitamin K antagonist oral anticoagulants in patients with atrial fibrillation
  • ESC Guidelines for the management of atrial fibrillation developed in collaboration withEACTS
  • Adherence to cardiovascular therapy: a meta-analysis of prevalence and clinical consequences
  • Prevalence of atrial fibrillation in the Italian elderly population and projections from2020 to 2060 for Italy and the European Union: the FAI Project
  • The P-Glycoprotein Transport System and Cardiovascular Drugs
  • The Significance of Drug–Drug and Drug–Food Interactions of Oral Anticoagulation

 

 

Informazioni

Obiettivo formativo

18 - Contenuti tecnico-professionali (conoscenze e competenze) specifici di ciascuna professione, di ciascuna specializzazione e di ciascuna attività ultraspecialistica, ivi incluse le malattie rare e la medicina di genere

Mezzi tecnologici necessari

Minimo standard di connessione: Internet ADSL, Fibra, 4G

Browser richiesti: non vi sono particolari indicazioni sul tipo di browser da utilizzare.

I più comuni come Google Chrome, Firefox oppure Microsoft Edge sono quelli consigliati.

IMPORTANTE: è necessario verificare che il browser utilizzato sia aggiornato nella versione più recente!

Strumenti per partecipare al corso: PC, smartphone o tablet

 

Procedure di valutazione

Test finale con 60 domande a scelta quadrupla con una sola risposta esatta.

Come richiesto dal Ministero della Salute, sarà prevista la variazione casuale ma sistematica dell’ordine dei quesiti e dell’ordine delle risposte esatte.

Sono consentiti al massimo cinque tentativi di superamento della prova, previa la ripetizione della fruizione dei contenuti per ogni singolo tentativo

Prerequisiti cognitivi

Il corso è un approfondimento dell’evento residenziale "Appropriatezza e aderenza… una questione per il cuore!", inserito nel progetto “Insieme per la salute”. Ad integrazione dei contenuti video si consiglia di leggere attentamente i documenti scaricabili.

Descrizione modulo formativo

ll corso è articolato in più moduli, logicamente e conseguenzialmente collegati tra loro.

Ogni modulo formativo prevede il sincrono dei video con le slide che risultano, quindi, direttamente commentate dal relatore.

Nella parte “Approfondimenti” vi sono poi documenti da scaricare che completano la trattazione specifica.

In base a quanto previsto dalla Normativa ECM, Accordo Stato Regioni del 2 febbraio 2017, in vigore dal 1 gennaio 2019, i contenuti di questo corso dovranno essere interamente frequentati e, per accedere allo step successivo, si dovranno visualizzare tutti i contenuti presenti nello step.

I pallini rossi indicheranno quindi che il contenuto è obbligatorio e deve essere ancora totalmente frequentato; si trasformeranno successivamente in verdi non appena si avrà completato l'intera visualizzazione del contenuto.

NON è consigliabile seguire un iter diverso.

E' possibile scaricare tutte le relazioni e i documenti specifici che sono parte integrante del corso stesso

Responsabili

Responsabile Scientifico

  • Prof. PIERGIUSEPPE AGOSTONI
    Professore Or. Malattie dell’Apparato Cardiovascolare, Università degli Studi, Milano - Responsabile Area Cardiologia Monzino, MI

Docente

  • Prof. PIERGIUSEPPE AGOSTONI
    Professore Or. Malattie dell’Apparato Cardiovascolare, Università degli Studi, Milano - Responsabile Area Cardiologia Monzino, MI
  • Dott.ssa MARINA L. ALIMENTO
    Aiuto Referente UO Scompenso, Cardiologia Clinica e Riabilitativa C. Cardiologico Monzino, Cattedra di Cardiologia Università MI
  • Dott. GIORGIO CENCIARELLI
    Consulente esperto nelle dinamiche del mercato farmaceutico
  • Prof. DIEGO FORNASARI
    Professore presso il Dipartimento di Biotecnologie Mediche e Medicina Traslazionale dell’Università degli Studi di Milano